HD

Quando si sente parlare di displasia dell’anca e di radiografie fatte la maggior parte delle persone si riferiscono ai cani. Ma questo problema si verifica anche tra i gatti. La displasia dell’anca é una malattia ereditaria nelle articolazioni dell’acetabolo (nella zona pelvica), il che significa che non é profondo come dovrebbe essere normalmente.

A causa di questo testa femorale non si inserisce esattamente nelle articolazioni dell’acetabolo e le superfici articolari cominciano a fare attrito una contro l’altra, causando la degenerazione della cartilagine. Di conseguenza la superficie articolare é composta solo da ossa (dato che la cartilagine é stata consumata) lasciando la superficie di giuntura osso contro osso, il che causa dolore al gatto. Il problema é che il corpo non é in grado di rinnovare la cartilagine e cerca di riparare il danno aumentando la produzione ossea, con l’unico risultato di peggiorare il problema. I gatti generalmente sono molto bravi a non mostrare dolore e possono soffrire di displasia dell’anca senza zoppicare affatto. Invece possono muoversi con piú o meno cautela rispetto a come fanno normalmente, e potrebbero evitare sempre di saltare. Gatti con un grado leggero di displasia dell’anca possono non soffrire affatto.

Da gennaio 2000 il Club Svedese del Gatto Maine Coon ha tenuto un registro pubblico di radiografie dell’anca. Si raccomanda che tutti i gatti da riproduzione siano testati per la displasia dell’anca prima di essere usati in un programma di allevamento al fine di rendere minimi i casi di displasia nella razza.

Raccomandazioni per esami di laboratorio e per l’allevamento dei Maine Coon

Il protocollo di valutazione fornito da questo sistema e’ il seguente:

· Normale: anca in buono stato, assenza di anomalie

· Borderline: struttura non proprio perfetta, ma displasia non pronunciata

· Grado 1: la forma piu’ lieve di displasia

· Grado 2: anca moderatamente affetta da displasia

· Grado 3: anca severamente affetta da displasia

Siamo stati avvertiti dai genetisti di non fare una selezione troppo restrittiva del materiale da allevamento all’inizio del programma sanitario. Non sarebbe saggio escludere completamente dall’allevamento i gatti con la displasia dell’anca. Dunque noi oggi raccomandiamo che gatti con risultati di esami di laboratorio uguali a “Grado 1” della scala usata in Svezia non siano esclusi automaticamente dall’allevamento ma dovrebbero solo essere accoppiati con gatti che non diano segni di displasia dell’anca = “Normale”.

La displasia dell’anca felina é un tratto ereditario che coinvolge paia di geni multipli. Due gatti che non diano segni di displasia dell’anca insieme possono riprodurre figli che sviluppano questa patologia. Due gatti che abbiano la displasia dell’anca possono ancre riprodurre cuccioli che non la sviluppano. Dunque ogni generazione di materiale da allevamento dovrebbe essere sottoposta a test per la displasia dell’anca in modo da ridurre il rischio di svilupparla

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *